lunedì 21 dicembre 2015

Capelli secchi, spenti e fragili? Trasformali con Full Nutritive di Personal Biopoint

Ereditarietà o routine sbagliata non ha importanza, se i capelli sono opachi, spenti e fragili bisogna correre ai ripari. E quale soluzione migliore dell'affidarsi a chi ha fatto della cura delle capigliature il proprio punto distintivo? Personal Biopoint ha infatti creato una linea innovativa, la Full Nutritive, perfetta per nutrire intensamente la chioma danneggiata che col tempo – a causa di molteplici fattori – ha perso tutta la sua luce e il suo appeal.


L'azienda si è ispirata ai segreti di bellezza dell'antico Oriente arrivando a condensare un vero e proprio elisir capace di donare un aspetto del tutto nuovo ai capelli opachi. Per raggiungere questo difficile traguardo Personal Biopoint ha unito l'Olio di Tsubaki, ricavato dalla camelia japonica ed alleato delle geishe che lo utilizzavano per nutrire e far risplendere in maniera unica le loro capigliature elaborate, al Burro di Karitè capace di rendere setosi e e forti qualsiasi chioma. Infine, nel Full Nutritive è stato inserito il Lipid Complex un sistema studiato appositamente per garantire uniformità alla fibra capillare che sia corposa e protetta.

Di questa linea prestigiosa fanno parte tre prodotti esclusivi: Full Nutritive – Shampoo Nutrizione Intensa che deterge con delicatezza ed efficacia la chioma donandole una morbidezza estrema; Full Nutritive – Maschera Nutrizione Intensa ideale per domare i capelli più ribelli disciplinandoli e garantendo il massimo della pettinabilità; Full Nutritive – Fluido Nutrizione Intensa che nutre, districa e trasforma i capelli senza appesantirli facendoci riscoprire tutta la loro bellezza precedentemente perduta.

I migliori consigli delle tradizioni orientali e la più avanzata tecnologia hanno, così, dato vita ad un mix impareggiabile capace di garantire anche alle chiome più esigenti le migliori cure. I nostri capelli, luminosi e splendenti, torneranno nuovamente al centro della scena e con le festività alle porte cosa si può volere di più?

Leggi anche...