giovedì 20 marzo 2014

Shatush o Balayage? Qual è la differenza?


A prima vista è il contrasto...

La tecnica del balayage si basa su una colorazione permanente che crea contrasti netti, schiarendo i capelli, soprattutto sulle punte e sulle lunghezze.
La chioma viene divisa in ciocche, partendo dalla nuca, e con spatola e pennello si applica il preparato per la decolazione.

Lo Shatush, invece, mira a creare riflessi e schiariture naturali. Questo stile, nato negli anni  '60 e rilanciato da Aldo Coppola, si differenzia per la cotonatura delle ciocche e per le sfumature graduali e non definite, dall'accenno sulla radice fino ad intensificarsi sulle punte.  La schiaritura destruttura il colore, lo ammorbidisce. Anche in questo caso i capelli vengono divisi, ma il risultato è meno netto, come se i riflessi fossero dovuti all'esposizione solare.

Perfetto se... hai voglia di cambiare senza stravolgere
No se... hai già una colorazione


Crediti
Direzione artistica: Nahema Abaroudi
Hair: Jean Claude Aubry Community
Photo: Laurent Darmon

Leggi anche...