mercoledì 14 marzo 2012

Barba incolta: un mito che ritorna

Keanu Reeves, Gerard Butler, Ryan Reynolds, solo per citarne alcuni. Sono i divi di Hollywood che hanno riportato in auge la barba incolta. Un tempo sinonimo di trascuratezza e disordine, oggi simbolo di carattere e virilità.


Fondamentale è abbinare il look giusto: no a mix di stili poco convincenti, sì agli estremi. Un outfit elegante smorza i toni eccentrici, mentre un mood bohemienne enfatizza lo stile del taglio. A voi la scelta… a seconda del vostro way of life.

Inoltre, l’uomo barbuto comunica protezione e autorevolezza, mentre i rasati trasmettono insicurezza e immaturità. A dichiararlo sono le donne intervistate per una ricerca di Found! che hanno decretato l’uomo con la barba il più apprezzato (78,5%).

Insomma, lo stile alla Johnny Depp torna a mietere le sue vittime.

Ma se non siete ancora convinti, provate una variante più soft della barba incolta e puntate sulla Five o’clock shadow: un accenno di ricrescita che regala al viso un pizzico di brio. Il fascino delle cinque del pomeriggio…

Hair: Robert Cromeans, Diana Schmidtke, Takashi & Giuseppe Petrelli for Paul Mitchell. Photo: Raul Zini. Make-up: Giovanni Iovine. Styling: Maida. Coordination: PMS by Estetica

Leggi anche...