lunedì 28 novembre 2011

Luca Zingaretti: quando calvo è sexy

Provate a immaginare Luca Zingaretti con i capelli. Il suo talento rimarrebbe intatto, ma perderebbe in fascino e stile. Almeno così pensano le donne innamorate della pelata del celebre attore. Un uomo che ha contribuito a rendere i calvi un emblema di simpatia e anche di seduzione.
Perché l’uomo senza capelli esprime virilità e comunica energia: un macho sicuro di sé e del suo charme. Più elegante dello stempiato e meno selvaggio del capellone, il calvo è sexy e irresistibile. E a far compagnia al Commissario Montalbano ci sono altre celebs che hanno fatto dell’assenza di capelli un vero e proprio marchio.


Pensate al muscoloso Vin Diesel, visto con qualche capello in pochissime pellicole (ricordate Prova a incastrarmi in cui interpretava il ruolo del mafioso DiNorscio?) o John Malkovich che, abbondanate le parrucche dei tempi de Le relazioni pericolose, sfoggia da tempo un’elegante pelata.

E rimanendo in tema di attori, come non citare Yul Brynner, il primo attore a rendere la calvizie un dettaglio davvero attraente?

E nella lista non può mancare il brillante, divertente e tremendamente affascinante Bruce Willis. Perché calvo è bello.

Immagine tratta dall’episodio “La danza del gabbiano” della serie “Il Commissario Montalbano”.

Leggi anche...