lunedì 10 ottobre 2011

Capelli deboli: come rigenerarli

Con l’autunno si sa… ricomincia un nuovo anno, anche se il calendario sarebbe dell’idea di rimandare a gennaio. Non c’è quindi momento migliore per farsi trovare in piena forma e, nel caso di capelli deboli e stanchi, correre subito ai ripari, con un’azione rigenerativa che sappia preservarli dallo smog cittadino, in aumento con l’arrivo del riscaldamento.


Se avete capelli crespi, difendeteli dall’umidità dell’autunno che potrebbe rendere ancora più difficile la loro pettinabilità. In casa potreste fare un impacco di yogurt e una decina di gocce di olio essenziale di tiglio (mezz’ora prima dello sciampo). Se per i vostri capelli deboli cercate un aiuto professionale, potreste provare la linea americana L’Anza: il suo effetto riparatore agisce sui capelli più sfibrati, ripristinandone vigore e lucentezza.

Se i vostri capelli sono molto fini, tenderanno ad “elettrizzarsi” facilmente, per questo conviene usare uno shampoo nutriente, coadiuvato da un ottimo balsamo. Prima di asciugarli, preoccupatevi di applicare della mousse per vanificare l’effetto “svolazzo”, e mantenete lontano il phon, da usare comunque a temperature tiepide. I vostri capelli deboli, saranno in questo modo meno soggetti a spezzarsi, soprattutto se userete un prodotto rinforzante capace di un effetto “lucido”. Riche Macadamia, l’olio di noce di macadamia by L’Oréal Professionnel Serie Nature, nutre e ammorbidisce con due semplici gesti.

Leggi anche...