lunedì 29 agosto 2011

Capelli rovinati dopo l'estate? Ecco i rimedi

Prima di tornare in città e mettere nelle mani dell’acconciatore la vostra chioma per un nuovo hair style e (come minimo) il taglio delle doppie punte, ci sono dei validi rimedi per i capelli rovinati dal mare? La risposta è sì... e la prima cosa da fare è ridurre loro lo stress. Evitando piastre, phon ravvicinati e a temperature alte, sfregamenti energici per asciugarli e acconciature che li strizzino troppo.

In attesa dei consigli del vostro hair stylist di fiducia, anche in vacanza si può procedere con alcuni terapie fai-da-te che non possono che giovare alla salute dei vostri capelli sfibrati. Uno dei più comuni rimedi per capelli rovinati dal mare è il trattamento con l’olio di mandorle dolci, prodotto che riuscirete facilmente a trovare ovunque vi troviate. Bisogna lasciarlo agire soprattutto sulle punte (molto meno in prossimità delle radici) per almeno un’ora, poi il risciacquo e uno shampoo delicato. Altri rimedi per capelli rovinati dal mare arrivano dall’olio di oliva e dai semi di lino, da applicare con le stesse modalità che abbiamo visto per l’olio di mandorle.

Se cercate qualcosa di più professional, infine, potreste provare un vero e proprio trattamento lifting: lo spray senza risciacquo Keralook di Erilia Therapy Haircare è un condizionante ideale da utilizzare dopo lunghe esposizioni al sole. Con un gesto pratico e veloce, i vostri capelli riacquisteranno subito salute e bellezza.

Leggi anche...